Le ricette online per il Pc fatto in casa

3 03 2009

La necessità aguzza l’ ingegno, specie in tempi di crisi. Chi sta per cambiare il computer da tavolo, oltre a scegliere i prodotti «chiavi in mano» dei negozi al dettaglio, può optare per una soluzione fai-da-te. Il vantaggio è quello di potere assemblare il computer su misura, in base alle proprie esigenze, ma soprattutto economico: si risparmia. Il montaggio in genere non è difficile, le istruzioni si possono trovare in Rete; per i meno esperti, però, è necessario l’ aiuto di un tecnico (o un amico smanettone). Vediamo due soluzioni, con scelta e ordine dei componenti via Internet: Inspiron 530 di Dell e Atx 500 di Nilox. In modo semplice e diretto, dal sito dell.it è possibile con pochi clic del mouse personalizzare in Pc. Il modello Inspiron 530 prevede un processore Intel Core Duo con velocità da 2,6 gigahertz, memoria da 2 gigabyte, hard disk con capacità da 500 gigabyte: ideale per archiviare film, foto, brani musicali e migliaia di file multimediali. Il sistema comprende un lettore-masterizzatore Dvd, nonché tastiera, mouse e software Windows Vista. Una volta configurato sul web, basta aggiungerlo al carrello e pagare online: in totale, 429 euro. Nel corso di pochi giorni è prevista la consegna a domicilio del computer, pronto per l’ accensione. La seconda soluzione arriva da monclick.it, un sito hi-tech di commercio elettronico. Anche qui, si selezionano via Internet i singoli componenti del Pc. Iniziamo dal contenitore: un Nilox Atx-500 completo di alimentazione. Per la piastra madre, quella che alloggia tutti i componenti elettronici, si può scegliere tra una Asus e una Sapphire. Entrambe supportano il processore Amd Duo Core, simile nelle prestazioni a Intel, ma più economico. È bene che la memoria abbia una capacità di 2 gigabyte, con hard disk da 320 gigabyte e lettore-masterizzatore Dvd di Lg. La scelta termina con tastiera e mouse senza fili Logitech: una comodità per liberare la scrivania dai cavi. Il costo complessivo è di 310 euro. Per il software, potete risparmiare, installando una delle tante versioni Linux, scaricabili gratuitamente da Internet. I componenti ordinati arriveranno a casa entro una settimana. A questo punto potete procede all’ assemblaggio finale (un paio d’ ore di lavoro). Nel confronto il Pc Nilox (gruppo Esprinet), risulta vincente nel prezzo, poiché consente un risparmio di circa 120 euro. Inoltre permette maggiore flessibilità nella scelta dei componenti interni e delle eventuali periferiche aggiuntive. Però il computer Dell comprende già il sistema operativo Vista, dunque una volta tolto dall’ imballo è pronto per l’ uso: non servono, quindi, particolari competenze per il montaggio, basta scegliere i pezzi. Inoltre, per assistenza e manutenzione, con una spesa di 72 euro Dell offre sostituzione e riparazione a domicilio per due anni. Per Nilox, invece, i singoli componenti elettronici sono garantiti da 12 a 24 mesi contro difetti di fabbricazione. Essendo un computer assemblato in proprio, bisogna provvedere da soli alla manutenzione, o portarlo, a pagamento, a un centro assistenza. Chi è stato capace di montarlo, comunque, non avrà problemi per eventuali riparazioni. Anzi, l’ operazione potrebbe rivelarsi istruttiva.

Articolo di Umberto torelli tratto dal sito corriere.it

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: