Glossario

18 03 2009

Software libero: è distribuito in modo che chiunque possa utilizzarlo,copiarlo,distribuirlo,in forma modificata e non. Ciò significa che il codice sorgente deve essere disponibile. Se un programma è libero,esso potenzialmente può essere incluso in un sistema operativo libero quale Gnu o in  sistemi Gnu/Linux liberi. Ci sono diverse modalità per rendere libero un programma. Talvolta le aziende del software proprietario utilizzano il termine free software in riferimento al solo prezzo. Alcune volte ciò significa che si può ottenere una copia del binario senza pagarlo;altre significa che una copia è inclusa nel computer che si sta comprando. Questo non ha nulla a che fare con quello che noi intendiamo per software libero. A causa di questa possibile confusione,quando un’azienda dice di produrre free software,bisogna sempre controllare le licenze per verificare se gli utenti hanno effettivamente tutte le libertà che il software libero implica. Spesso il software libero è più affidabile di quello proprietario.

Software di pubblico dominio:è privo di copyright. E’ un caso speciale di software libero senza permesso d’autore,il che significa che alcune copie o versioni modificate possono essere tutt’altro che libere. Il termine “di dominio pubblico” è un termine legale che significa precisamente senza copyright.

Software con permesso d’autore (copyleft):si tratta di un software libero le cui condizioni di distribuzione non permettono di porre alcuna restrizione addizionale all’atto di ridistribuirlo,neppure se modificato.Questo significa che ogni copia,anche se modificata,deve rimanere libera. Nel progetto Gnu,quasi tutto il software è coperto da permesso d’autore,perchè l’obiettivo è lasciare a ogni utente la libertà implicita nel termine “software libero”.

Software libero senza permesso d’autore:in questo caso,l’autore consente di ridistribuire,modificare,o aggiungere ulteriori restrizioni al proprio programma. Se un programma è libero,ma senza permesso d’autore,alcune copie o versioni modificate possono non essere libere.Un’azienda di software può compilare il programma con o senza modifiche e distribuire il file eseguibile come un prodotto software proprietario.

Software con licenza Gpl:la Gnu Gpl (General Public License) è un insieme specifico di termini di distibuzione per dare permesso d’autore a un programma. Il progetto Gnu lo utilizza come licenza per la maggior parte del proprio software.

Sistema Gnu:è un completo sistema operativo di tipo Unix,cioè composto di molti programmi,la prima versione di prova di un sistema Gnu completo è del 1996. Poichè il fine di Gnu è di essere libero,ogni singolo componente del sistema deve essere software libero,anche se non necessariamente coperto da permesso d’autore.

Software semilibero:è un software non libero ma può essere usato,copiato,distribuito e modificato,incluse le versioni distribuite con modifica,senza scopo di lucro,da utenti privati. Le restrizioni del permesso d’autore vengono progettate per garantire la libertà degli utenti. Noi consideriamo utili solo le restrizioni che impediscano ad altri di aggiungerne ulteriori,poichè i programmi semiliberi presentanorestrizioni motivate da ragioni egoistiche. Aggiungere un programma semilibero renderebbe semilibero l’intero sistema. E ciò non dovrebbe accadere perchè il software libero dovrebbe essere disponibile per tutti,aziende incluse, ed anche perchè la distribuzione commerciale di sistemi operativi liberi è strategica e molto apprezzata dagli utenti. Includere un programma semilibero nel sistema lo impedirebbe.

Software proprietario:è quello nè libero nè semilibero,il cui utilizzo,ridistribuzione e modifica sono vietati senza autorizzazione o sottoposti a tali vincoli che ne impediscono di fatto l’utilizzo.

Freeware:non c’è una definizione comunemente accettata,ma è utilizzato per i pacchetti che possono essere ridistribuiti ma non modificati,e il loro codice sorgente non è disponibile.

Shareware:è un software che da la possibilità di ridistribuire copie,ma impone a chiunque il pagamento della licenza d’uso. Non è software libero nè semilibero per due ragioni:il codice sorgente non è disponibile,pertanto è impossibile modificare il programma,è distribuito senza il permesso di farne una copia,e per installarlo bisogna pagare una licenza d’uso,anche per utilizzi  senza scopo di lucro.

Software commerciale:è sviluppato dalle aziende a scopi commerciali. Ma commerciale e proprietario non sono la stessa cosa:la maggior parte del software commerciale è anche proprietario,ma c’è software libero commerciale e c’è software non commerciale non libero.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: